ALPI MARITTIME

Alte vette e paesaggi mozzafiato tra la Francia, le valli cuneesi e il mare

 Presentazione del viaggio

Le Alpi Marittime si innalzano dal Golfo Ligure verso Nord; tra queste vette è incastonata la Valle Gesso, nel cuneese,  dove piccoli paesi montani sono i punti di partenza di splendide escursioni che attraversano pascoli d’altura e fitti boschi circondate da alte cime come l‘Argentera (3297m), il Gelàs (3143m) o il Mercantour (2775m); i frequenti avvistamenti di stambecchi, camosci e marmotte, le acque cristalline dei laghi e dei ruscelli e i panorami mozzafiato daranno ancora più suggestione ai luoghi incantevoli di questo stupendo angolo di Piemonte. Durante la nostra permanenza avremo modo di percorrere sentieri profondamente legati alla storia e alle tradizioni locali, approfondendo la conoscenza della cultura occitana e del legame con il ricordo della famiglia reale dei Savoia che per decenni, a cavallo tra Ottocento e Novecento, frequentò queste zone del Piemonte meridionale. I segni della presenza reale sono evidenti in tanti edifici e infrastrutture che avremo modo di osservare durante le giornate di cammino tra panorami indimenticabili fatti di alte cime alpinelaghi cristallini, limpidi ruscelli e boschi secolari di larice, abete e faggio. Ad arricchire l’esperienza, la visita alla più grande centrale idroelettrica d’Italia, titolata a Luigi Einaudi, oltre a gustose cene a base di piatti tipici occitani.

Tipologia:

viaggio escursionistico di gruppo.

Cosa facciamo:

escursioni a piedi; visita dei luoghi caratteristici;

Come:

viaggio di gruppo con guida Four Seasons (min. 6 max. 12 partecipanti)

Speciale perchè:

Insieme alle Alpi Liguri, sono il tratto delle Alpi che più si avvicina al mare; cime oltre i 3.000 metri, laghi, praterie, piccoli ghiacciai, abbondante fauna alpina; la Valle Gesso, dove i re e le regine di casa Savoia, colpiti dalla bellezza selvaggia dei luoghi decisero di restare

 

Programma:

1° giorno: SANT’ANNA DI VALDIERI – LO GORGAS

Arrivo a Sant’Anna di Valdieri nel primo pomeriggio, sistemazione nelle strutture e successiva breve escursione lungo il sentiero culturale Lou Viòl di Tàit fino a raggiungere il suggestivo balcone panoramico naturale de Lo Gorgàs. Rientro a Sant’Anna cena e notte presso le strutture.

Dislivello: 270 m – Lunghezza: 3,5 km – Durata: 1:45 ore


2° giorno: LAGO DELLE ROVINE – RIFUGIO GENOVA

Dopo colazione, ci si sposterà in auto nella Valle di Entracque e poi si salirà fino al Lago delle Rovine (1540m) sotto l’imponente Diga del Chiotas, punto di partenza dell’escursione. Seguiremo un vecchio stradello che senza particolari strappi ci consentirà di raggiungere dapprima la diga e in seguito, alla testata del bacino del Chiotàs, il Rifugio Genova, che si specchia sul bel Lago del Brocan. Il panorama sulle vette alpine è spettacolare, con l’Argenterà a dominare la scena. La discesa potrà avvenire lungo il medesimo percorso oppure seguendo un sentiero più impervio, ma privo di tratti esposti. Nel corso dell’escursione saranno possibili incontri con stambecchi e camosci. Al termine dell’escursione rientro verso Entracque con visita alla centrale idroelettrica Luigi Enaudi e poi arrivo a Sant’Anna per la cena e la notte. Dopo cena possibile serata alle Terme di Valdieri.

Dislivello: 550m – Lunghezza: 6 km – Durata: 4:30 ore

3° giorno    PIANA DEL VALASCO E LAGHI D’ALTA QUOTA 

E’ il giorno più impegnativo, ma anche più appagante, dopo colazione e la preparazione degli zaini si partirà alla volta di Terme di Valdieri (1370m) dove, lasciata lauto, si inizierà a salire lungo una comoda carrareccia voluta dai Savoia per raggiungere la straordinaria Piana del Valasco (1760m). L’arrivo lascia senza parole, tale è la magnificenza e la bellezza del paesaggio alpino. Percorreremo tutta la piana fino ad affiancare il suggestivo Rifugio Valasco, ricavato restaurando una casa di caccia reale, per poi tornare a salire dopo una breve sosta alla cascata del Valasco. La strada sterrata, ampliata nel corso della Seconda Guerra Mondiale, consente di guadagnare quota senza particolari strappi, anche se progressivamente il dislivello inizia a farsi sentire. A quota 2265m si incontra il prima lago, quello di Val scura, le cui acque limpide e trasparenti ricordano più un atollo tropicale che un lago glaciale. Una sosta refrigerante per un pediluvio è d’obbligo, ma i più impavidi potranno anche sfidare le fredde acque dello specchio d’acqua. Interessanti sono i tanti baraccamenti militari presenti in zona. L’itinerario prosegue verso i laghi del Claus e delle Portette, seguendo il sentiero che in alcuni tratti assume i caratteri di una via himalaiana, fatta di pietre disposte sapientemente a formare uno stradello. L’arrivo al Rifugio Questa (2388m) segna la fine delle salita e un breve meritato riposo prima della discesa, che avverrà attraverso un sentiero segnalato che raggiunge direttamente la piana superiore del Valasco e quindi si immette nuovamente sul percorso dell’andata. Un’altra sosta al Rifugio Valasco è possibile, prima di tornare stanchi ma soddisfatti a Terme di Valdieri e quindi a Sant’Anna per la cena e la notte.

Dislivello: 1100 m – Lunghezza: 20 km – Durata: 9:00 ore

4° giorno    PIAN DELLA CASA DEL RE E ENTRACQUE

Per quest’ultima mattina, vista la fatica del giorno precedente, vi prenderemo i nostri tempi per lasciare Sant’Anna con tutta calma. Saliremo in auto fino a Terme di Valdieri e poi per ancora un paio di chilometri fino all’inizio della Piana della Casa del Re. Qui inizieremo una bella passeggiata rilassante lungo una comoda strada sterrata che attraversa la scenografica piana, che si chiude con l’imponente mole del Mercantour. Raggiungeremo il piccolo Rifugio Regina Elena per osservare la valle sottostante da Sud a Nord, e poi torneremo verso la piana per un picnic in compagnia. Dopo il rientro alle auto scenderemo lungo la Valle Gesso con possibile sosta ad Entracque per acquisto prodotti tipici cuneesi e quindi torneremo tutti verso casa.

Dislivello: 150 m – Lunghezza: 3 km – Durata: 2 ore

 

Partenze disponibili e costi:

Data Partenza         Durata                    Quota

21 Set 2017            4 giorni/3 notti       310,00 € a persona


La quota comprende:

sistemazione in camera doppia o tripla (2 camere da letto ed un bagno) in residenza/hotel a gestione familiare; Trattamento di mezza pensione dalla cena del primo giorno alla colazione dell’ultimo; assistenza di Guida Ambientale Escursionistica.


La quota non comprende:

spese di apertura pratica; trasporti locali con mezzi propri; i pranzi al sacco menzionati; tutte le bevande; eventuali ingressi ai siti con entrata a pagamento; quanto non espressamente indicato ne: “La quota comprende”.

 

Sistemazione in singola: su richiesta con supplemento, a disponibilità limitata.

 

Spese apertura pratica: € 10,00 – Obbligatorie, per persona. Comprendono l’assicurazione medico-bagaglio; sono utilizzate anche per finanziare progetti di compensazione delle emissioni di CO2 derivanti dalla partecipazione ai viaggi.

 

Per prenotazioni e ulteriori informazioni contattaci al: 039/832716 oppure scrivi a: betania@betaniatravel.it

Share