Stradaferrata trekking- percorso tra Toscana ed Emilia Romagna

Può parere originale oggi che appassionati di viaggi a piedi apprezzino anche spostamenti in treno come parte del cammino, ma le vecchie linee ferroviarie, quelle ancora a binario unico, spesso neanche elettrificate, che sanno ancora di locomotiva, sono state, e sono tuttora, uno strumento importante per i camminatori appenninici. Quando andare a camminare non si chiamava “trekking”, ma “gita”, era del tutto normale prendere il treno per farlo. Perché allora non pensare ad un viaggio in cui il treno faccia parte del cammino stesso, per esempio per completare una tappa o per soddisfare la curiosità di sapere cosa ci sarà dietro un monte (e dopo una galleria). Il bello di viaggiare così è la grande varietà di ambienti che si possono visitare in pochi giorni viaggiando a bassa velocità: noi, partiti da Firenze, salendo e scendendo ogni giorno dal treno passeremo dalla classica collina toscana a vigne e uliveti, al più tipico ambiente dei boschi dell’Appennino, alle emergenze geologiche del Parco Regionale della Vena del Gesso Romagnola, terminando il viaggio a Brisighella, borgo storico nella lista dei più belli d’Italia. Ci farà compagnia l’atmosfera un po’ malinconica delle vecchie stazioncine oramai semiabbandonate, alcune ancora deliziose, di una importante linea storica, l’ottocentesca “Faentina”, una di quelle imprese che hanno unito l’Italia prima della televisione, la seconda a scavalcare il monte Appennino grazie ad una lunga serie di arditi viadotti e gallerie, le “grandi opere“ di centocinquant’anni fa.

Programma Dettagliato

  • 1° giorno– Firenze – Valle del Mugnone – Ronta Descrizione della tappa: Grazie al primo passaggio in treno esploreremo la valle del Mugnone, l’ultima propaggine a nord del tipico ambiente della collina fiorentina, tra ulivi e vigneti. Suggestivo e panoramico il secondo passaggio in treno, che prende quota grazie a un tornante in galleria e ci porta a pernottare a Ronta, in Mugello, ai piedi dell’Appennino.
  • 2° giorno– Ronta – Crespino sul Lamone – Marradi Descrizione della tappa: E’ la tappa del grande balzo (ma con lo zaino leggero): scavalcheremo l’Appennino dall’ultima stazione prima della salita per riprendere il treno nella prima dopo la discesa. Ci porterà a Marradi, il capoluogo della Romagna Toscana e la patria del grande poeta Dino Campana. Tappa un po’ faticosa e impegnativa per i neofiti, ma sarà alleggerita grazie al trasporto a destinazione del bagaglio .
  • 3° giorno– Marradi – Rifugio Valnera Descrizione della tappa: E’ l’unica tappa in cui, pur partendo da una stazione, non prenderemo il treno. Cammineremo nel cuore dell’Appennino in mezzo a bellissimi boschi con frequenti aperture panoramiche e pernotteremo in un rifugio ricavato nella canonica di una antica pieve di montagna.
  • 4° giorno– Rifugio Valnera – Brisighella  Descrizione della tappa: Breve tappa di bosco fino a S. Martino in Gattara e nuovo spostamento in treno fino a Brisighella, dove, posato lo zaino, completeremo la giornata con un turistico piccolo trekking urbano a visitare il bellissimo borgo e i suoi immediati dintorni.
  • 5° giorno– Brisighella – Parco della Vena del Gesso Romagnola – Brisighella Descrizione della tappa: Tappa ad anello con zaino leggero a visitare il parco della Vena del Gesso, tra i coltivi della bella collina faentina, interessanti emergenze geologiche e grandi aperture panoramiche. Il viaggio termina alla stazione di Brisighella da dove ciascuno potrà proseguire per la propria destinazione.
  • B. In caso di mal tempo possono essere modificati i programmi giornalieri

Caratteristiche del viaggio:

Partenza: Mercoledì 27 settembre

  • Itinerante, Storico-Culturale
  • Zaino in spalla
  • Soul trekking
  • Albergo, Rifugio
  • Gli ambienti così diversi in un solo viaggio. Un pezzo di storia della ferrovia in Italia. Il Borgo di Brisighella.
  • € 400 a persona
  • Comprende l’organizzazione del viaggio, guida e assicurazione, pernottamenti, cene e colazioni dalla sera del primo giorno alla mattina dell’ultimo; tutti i passaggi in treno previsti in corso di viaggio; il trasporto dello zaino nella seconda tappa. Quota calcolata per un gruppo da 8 a 14 partecipanti.
  • Supplemento piccolo gruppo:

    4 – 5 persone: € 70
    6 – 7 persone: € 30

Per ulteriori informazioni o per prenotare, contattaci allo 039-832716  oppure scrivete a betania@betaniatravel.it

Share