“Le Strade del Teatro 2017″

Abbiategrasso – La Città Ideale del Teatro Urbano 2017

15-17-18 giugno 2017

Il camminare presuppone che a ogni passo il mondo cambi in qualche suo aspetto e pure che qualcosa cambi in noi.

(Italo Calvino)

Il teatro è azione, pensiero in movimento capace di mettere in relazione le trasformazioni del nostro essere con la realtà che ci circonda.

In questi ultimi decenni la società occidentale ha assistito a una rapida decadenza e pare fatichi a trovare nuove coordinate nel ricollocare la figura dell’uomo, i suoi diritti e i suoi bisogni al centro del proprio cammino. La cultura potrebbe occupare un ruolo chiave per fornire gli stimoli e gli strumenti per esordire in un nuovo umanesimo.

A tal fine è necessario risolvere anche l’annoso problema della sostenibilità culturale. La cultura non può più essere considerata un lusso e deve trovare nuove vie per tracciare una sostenibilità creativa e innovativa. Solo così potrà riappropriarsi del suo ruolo da protagonista all’interno della società, dando il via a un grande cammino di sviluppo. La forza ancestrale del Teatro risiede proprio nell’affermare la cultura come un bisogno primario: come l’acqua è un elemento fondamentale per il corpo, così il teatro dev’esserlo per l’anima, perché stimola l’intelletto.

Le Strade del Teatro è un Festival senza frontiere che trova le sue origini in tutti i generi di rappresentazione sviluppatesi al di fuori degli edifici teatrali, inglobando i moderni apparati tecnologici e le estetiche contemporanee.

Un Festival che si pone come innovativo seppure legato alla Tradizione. “Le Strade del Teatro” promuove il teatro come strumento di integrazione fra cittadini di culture diverse, che si trovano riuniti e partecipi di uno stesso evento facilmente condivisibile. La dimensione della festa si allarga per unire diverse fasce sociali che difficilmente si ritroverebbero in un teatro. Arte e cultura invadono le vie della nostra città, in luoghi inusuali, per sfiorare il cuore a ogni spettatore di ogni età e cultura, regalando emozioni.

Anche quest’anno la Città ideale del Teatro Urbano presenta spettacoli di diverso genere, che spaziano dal Nuovo Circo alla Danza Contemporanea, dalla Performing Art alla Commedia Visuale, dal Mimo allo Street Theater.

Fra le novità di quest’anno si respira una particolare attenzione per la funzione sociale del teatro, con importanti compagnie internazionali fra cui il Fekat Circus, la prestigiosa compagnia nazionale etiope che si occupa di salvare i ragazzi dalla strada e renderli consapevoli delle proprie potenzialità attraverso il circo.

 

 

 

 

Ad aprire la tre giorni sarà la compagnia dell’Atir Teatro con lo spettacolo “Di a da in con su per tra fra Shakespeare”, unico spettacolo a pagamento, il cui incasso sarà devoluto all’Hospice di Abbiategrasso.

Saranno inoltre presenti all’interno della rassegna compagnie di spessore quali il Teatro dei Venti con lo spettacolo Draaago e la Compagnia dei Folli con Dream nonché lo spettacolo di chiusura con la Compagnia Circo Eia che, con il suo spettacolo, rappresenta un circo in continuo movimento, uno spettacolo riflessivo e viscerale, un invito a condividere un’esperienza umana.

La Città ideale promuove il teatro come strumento di integrazione fra cittadini di culture diverse, che si trovano riuniti e partecipi di uno stesso evento facilmente condivisibile. La dimensione della festa si allarga per unire diverse fasce sociali che difficilmente si ritroverebbero in un teatro. Arte e cultura invadono le vie della nostra città, in luoghi inusuali, per sfiorare il cuore a ogni spettatore di ogni età e cultura, regalando emozioni.

Share